L’istituto di Medicina dello Sport di Firenze

Storia

L’Istituto di Medicina dello Sport venne fondato il 7 Novembre 1950 per iniziativa di un gruppo di Medici Sportivi fiorentini con lo scopo di provvedere, in sede provinciale, all’applicazione della Legge che prevedeva la tutela sanitaria obbligatoria solo per alcune discipline sportive; di offrire assistenza medica, generica e specializzata a tutti gli altri sportivi; di incrementare gli studi scientifici sullo sport agonistico e non, estendendo la sua attività anche nel campo dello sport scolastico.

Istituto di Medicina dello Sport di Firenze

Alcuni anni dopo, nel 1957, vista l’insufficienza delle strutture della sede fino a quel momento utilizzata, il Comune di Firenze assegnò all’Istituto un’area all’ingresso del parco delle Cascine, dove fu realizzata la nuova sede col contributo del C.O.N.I., del Comune di Firenze e dei suoi stessi Medici, che per alcuni anni prestarono la loro opera gratuitamente, senza percepire alcun onorario o rimborso spese destinando gli utili derivanti all’incremento dell’attrezzature in esso esistenti, al punto che la struttura divenne ben presto tra le più importanti d’Italia ed ottenne numerosi riconoscimenti dalla Federazione Medico Sportivo Italiana. Da allora e negli anni l’Istituto è entrato nella memoria collettiva degli sportivi fiorentini e toscani come “il Centro delle Cascine”, appellativo che ha sempre prevalso sulle dizioni ufficiali e che ancora oggi è adoperato (anche se la sede non è più la stessa).
Infatti nel marzo 2005 in coincidenza con il 55° anniversario di vita, l’Istituto si è trasferito nella sua nuova sede a Marignolle ampliando la sua attività con FISIOKINETIC – Centro Medico Riabilitativo; nel 2021, a seguito di un riassetto di tutte le attività sanitarie che insistono a Marignolle, FISIOKINETIC è stato incorporato nel Centro Chirurgico Fiorentino e l’ISTITUTO di MEDICINA dello SPORT di FIRENZE – in una sorta di ritorno alle origini- ha concentrato tutte le energie nella mission storica.

Per circa quarant’anni, inoltre, ha ospitato uno dei due laboratori Antidoping del C.O.N.I., il primo istituito nel mondo per le analisi antidoping su uomini. Il laboratorio ha dovuto cessare la sua attività in conseguenza delle problematiche insorte con la legge n° 376 del 2000 e per decisione della Federazione Medico Sportiva Italiana, dalla quale direttamente dipendeva.
Grazie al notevole patrimonio scientifico e di esperienza acquisito in tutti questi anni, oggi l’Istituto rappresenta la struttura più importante della Toscana e tra le maggiori d’Italia in questo ambito specifico.

 
La storia e la nuova sede dell’Istituto di Medicina dello Sport di Firenze mostrano chiaramente che in esso convivono tre anime: preventiva, clinica, e funzionale-biomeccanica. Le prime due rivolte a tutelare la salute e la terza a migliorare la prestazione (dell’atleta ma anche del patologico), in apparente indipendenza tra di loro. In realtà non vi può essere prestazione senza salute e non vi può essere salute senza una corretta, fisiologica e biomeccanica, esecuzione del gesto sportivo.

A tal fine sono stati ideati i Percorsi della Salute che rappresentano l’integrazione delle diverse “anime” al servizio degli utenti. Per diffondere la propria missione l’Istituto promuove incontri e convegni e una attività didattica e scientifica anche di carattere internazionale, attività tutte svolte in stretta collaborazione con l’UNIVERSITÀ di FIRENZE con la quale ha stipulato una apposita convenzione.

L’Istituto è infine all’avanguardia nell’informatizzazione dei servizi agli utenti, con un programma che consente una accettazione più veloce ed efficiente e la completa acquisizione di tutti gli esami svolti in una cartella clinica elettronica personale e storicizzata a costituire una banca dati in linea sempre consultabile. Dal 2013 è stata completamente rinnovata la piattaforma software per l’ulteriore evoluzione del progetto tendente all’integrazione di tutte le attività e alla completa digitalizzazione della fasi di prenotazione e accettazione -anche attraverso la card sanitaria- per offrire un servizio sempre migliore agli utenti. Nel 2019 questo progetto si è completato ponendo l’Istituto all’avanguardia anche in questo campo.

Istituto di Medicina dello Sport di Firenze - P.I. 04466490481 - Direttore Sanitario Dott. Sergio Califano specialista in medicina dello sport. Autorizzazione Comune di Firenze n° 2005/DD/02913 del 01/04/2005.

Accreditamento Regione Toscana n° 3899 del 08/07/2005. A.P.I.M.S. p.iva 04466490481 | Privacy | Informativa cookies | Credits: